Da una piccola idea, Longene

8 09 2011

Si chiama Longene l’idea trasformata in progetto dalla cinese Insigma Technology. Longene mira a modificare il kernel Linux in modo da poter essere in grado di far eseguire applicazioni native per Windows, idea che come sappiamo è già stata resa possibile mediante l’utilizzo di WINE (acronimo per chi non lo sa di “Wine Is Not an Emulator”), applicazione per Linux che consente di installare nella propria distro molti programmi che girerebbero soltanto su Windows, però a differenza di Longene Wine crea un proprio amibiente aggiuntivo dove avviare le applicazioni desiderate, mentre dal canto suo Longene vorrebbe portare un cambiamentto proprio interno al kernel linux in modo da non dover creare un ambiente dedicato all’emulazione dell’applicazione sul sistema, in modo da migliorare così la compatibilità del kernel.

Benchè si tratti di un progetto ancora in fase molto alpha sul sito è possibile scaricare il pacchetto nel quale sono presenti due patch, una per il kernel e una per wine, dipendenza necessaria per ora per eventuali test. Io ancora non ho provato Longene perchè come detto si tratta ancora di un prototipo, però speriamo vivamente che presto potremo avere la nostra distro Linux che integri le Api windows in modo da magari poterci togliere qualche sfizio installando e godendoci una partitina a Pes o Fifa 😀

Inutile dire che se mai questo progetto dovesse giungere alla meta che si è predisposto sicuramente ne vedremo delle belle noi utenti del mondo Linux, potremmo sognare già ad una migrazione di massa di molti utenti che rimangono ancora incollati al S.o. di casa Microsoft per qualche software di cui non riescono proprio a fare a meno. Sicuramente il progetto è un’ottima idea sotto molti punti di vista, basti pensare alle aziende che potrebbero abbandonare Windows poichè ora le applicazione gestionali delle quali necessitano sono compatibili anche su Linux, che come sistema operativo offre molte più garanzie di sicurezza ed affidabilità.

A noi utenti non ci resta che sognare ad occhi aperti, sperando che l’azienda cinese non abbandoni lo sviluppo e cresca sempre più 😀

Annunci




Rai, di tutti ancora di più

25 02 2010

Basta cercare su wikipedia la voce rai per ricevere una bella sorpresa: con piacere leggo che lo slogan è: Rai, di tutti ancora di più. Ancor di più strabiliante è questa dichiarazione, presa sempre dalla pagina di wikipedia

Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Rai 4, Rai News 24, Rai Sport Più, Rai Scuola, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Sat Premium, Rai Sat Extra, Rai Sat Cinema, Rai Sat YOYO e Rai Med trasmettono anche in diretta web tramite il sito internet Rai.tv[7]. Nello streaming gratuito disponibile su [2] sono disponibili anche altri canali web tematici, circa una ventina, con cultura, società, comicità, spettacoli, trailer e molto altro ancora

Bhe siamo nel 2010 ci mancherebbe che la nostra Radiotelevisione Pubblica non si aggiornasse trasmettendo anche in streaming i suoi vari canali direte voi permettendo quindi una più larga diffusione di informazione, cultura e spettacolo anche a coloro che non vivono nel nostro paese (mi permetto di scriverlo con la “p” minuscola) e che quindi non possono godersi il palinsesto rai via analogico o digitale. Fin qui niente di male, uno streaming continuo dei vari canali sopracitati però in un unico portale (bhe quanti portali rai vorresti? Uno per canale? XD), no qui viene il bello, il portale rai.tv è stato sviluppato ad hoc per soli utenti Windows, infatti fino al gennaio dello scorso anno per riprodurre i video in streaming era necessario utilizzare Windows Media Player; dal  febbraio 2009 invece il portale utilizza Silverlight, un ambiente runtime creato dalla Microsoft e quindi compatibile con il loro sistema operativo Windows e anche con Mac, per linux ci sarebbe un’alternativa, Moonlight, solo che la maggior parte degli utenti linux come il sottoscritto tendono ad evitarla essendo rilasciata sotto il progetto Mono, quindi ahimè assai pesante.

Le alternative per gli amanti del mondo Linux non mancano, infatti in rete si trovano vari script che dovrebbero permettere la visione dei canali rai tramite un player comune come Vlc o qualsiasi altro vogliate, ho parlato al condizionale non perchè tali script non siano ottimizzati e quindi non funzionanti per carenza di sviluppo, tutt’altro i cari sviluppatori della rai Ci VIETANO l’utilizzo di questi script, il tutto “sottobanco”. Gli script hanno un funzionamento molto semplice, in pratica caricano mediante degli appositi url multimediali lo streaming video su un qualsiasi player consentendone la visione, ed è proprio su questi url che intervengono gli sviluppatori rai i quali (credo quotidianamente) cambiano l’url di trasmissione del segnale in streaming rendendo così vano l’uso di tali script e indirizzi. Infatti se voi questa sera provaste uno dei tanti script in rete e aveste la fortuna di potervi godere lo streaming domani al 99% non appena tenterete di riaprire lo stream del canale che desiderate seguire otterrete una bella sopresa:

e non ci potrebbe essere sopresa migliore vero?! Ecco il messagggio fatale che ci inchioda ad essere succubi della rai e del loro portale. Secondo me questa è una forma di violazione della libertà di informazione innanzitutto, mi chiedo perchè mi deve essere vietata la visione di un canale gratuito in streaming se scelgo di utilizzare una via alternativa al portale della rai? Non ci possono essere vie alternative, bhe allora è semplice: siamo ritornati al fascismo, in cui era negata la libertà di espressione e di informazione, diritti fondamentali di una civiltà e di uno stato moderno, che dir si voglia.

Quello che mi fa arrabbiare più di tutto è che ogni famiglia è costretta per legge a pagare ogni anno il fatidico “canone televisivo” ovvero un’imposta sul possesso di qualsiasi apparecchio atto, o adattabile, alla ricezione di programmi televisivi e radiofonici, quindi sia esso una televisione, una radio, un pc ecc. Quindi se io da cittadino pago quest’imposta ogni anno, il suo costo se non sbaglio supera i 100 euro, perchè devo essere tagliato fuori dalla visione dei canali rai? La filosofia Linux abbraccia la prospettiva della libertà individuale, ognuno può scegliere ciò che vuole come vuole, che gli sviluppatori della rai abbiano da imparare da questa filosofia ne sono convinto. Questa non è l’Italia che sognavo.





Finita la maturità, finito il liceo

11 07 2009

Accade proprio così che dopo 5 anni indimenticabili termini la “grande avventura liceale” nel migliore dei modi per me poichè ho conseguito un inaspettato 85/100, partendo con 18 crediti ddel triennio ( rispettivamente 6-5-7 ), 39/45 agli scritti, e ancora più incredibile quindi 28/30 all’orale. Devo ringraziare tutti i miei professori che in questi anni mi hanno fatto crescere da ogni punto di vista, in qualche modo mi hanno assegnato una nuova “chiave” per interpretare il mondo, un sentito ringraziamento anche a tutti i miei compagni con i quali ho trascorso giornate formidabili!

Un grazie a tutti e a tutto il Liceo Galileo Galilei di Belluno…

Liceo Galilei Belluno

Liceo Galilei Belluno

P.s. Per concludere con una citazione d’autore: Galilei sempre nel cuore!

Ora è tempo di scegliere la futura facoltà universitaria e diciamo che le mie preferenze oscilanno tra due scelte entrambe puntate verso ingegneria, la prima ingegneria elettronica, la seconda ingegneria gestionale dell’informazione in ogni caso ho già scelto la ma futura città che sarà Udine! Una sorta di ritorno alle origini xD





Felice 2009!

1 01 2009

Auguri a tutti per un felice e prosperoso anno nuovo sperando che sia all’insegna della felicità e della gioia!

anno-nuovo

P.s. qua a Belluno ha nevicato la notte del giorno di Natale e a Capodanno meglio di così 😀





Buon Natale a Tutti!

25 12 2008

babbo_natale_vespa1

Buon  natale a tutti fratelli! Nonostante sia una giornata che passerà molto velocemente, come attesta l’immagine, Vi auguro il più sereno Natale a tutti Voi!

bimboflea1

Santa Claussss NOOO!!!! Tranquilli Babbo Natale vive sempre!





Teoria patente!

11 09 2008

Finalmente ho ottenuto la prima parte della patente B, oggi ho dato l’esame di teoria, risultato idoneo con tre errori 😉 Da segnalare una mia mega gaf: arrivo all’esame entro nella sala d’attesa della Motorizzazione Civile di Belluno, apro il portafoglio per prendere la Carta d’identità necessaria per l’esame e mi ritrovo solo il patentino! Che testa!!! Avevo lasciato la mia carta d’identità nello scanner martedì e da quel giorno non l’ho più tirata fuori allora vado dall’esaminatore e gli dico cosa ho combinato, il quale mi permette di fare l’esame a patto che la carta gli venisse consegnata in mattinata, per fortuna mi hanno accompagnato un mio amico e mia morosa la quale mi ha salvato rifacendosi la strada per tornare a casa mia a prendere la carta d’identità: grazie mille amoree!!! Ti amo!! Ora non mi resta che iscrivermi all’autoscuola per prepararmi all’esame pratico 😀





Nuovo Hackergotchi

9 09 2008

Nuovissimo Hackergotchi anche per me, inserito nel planet di arch, prodotto prima seguendo la guida dell’amico Adriano ma visto lo scarso risultato ottenuto, lui stesso ha prodotto un mio hackergotchi molto fico 😀 Sono io in persona con una cuffia fucsia, non pensate male ma dove mi trovavo era d’obbligo la cuffia e io essendomela dimenticata ho dovuto usare in prestito l’unica cuffi di un mio amico, quindi è stato d’obbligo immortalare il momento!!