Finita la maturità, finito il liceo

11 07 2009

Accade proprio così che dopo 5 anni indimenticabili termini la “grande avventura liceale” nel migliore dei modi per me poichè ho conseguito un inaspettato 85/100, partendo con 18 crediti ddel triennio ( rispettivamente 6-5-7 ), 39/45 agli scritti, e ancora più incredibile quindi 28/30 all’orale. Devo ringraziare tutti i miei professori che in questi anni mi hanno fatto crescere da ogni punto di vista, in qualche modo mi hanno assegnato una nuova “chiave” per interpretare il mondo, un sentito ringraziamento anche a tutti i miei compagni con i quali ho trascorso giornate formidabili!

Un grazie a tutti e a tutto il Liceo Galileo Galilei di Belluno…

Liceo Galilei Belluno

Liceo Galilei Belluno

P.s. Per concludere con una citazione d’autore: Galilei sempre nel cuore!

Ora è tempo di scegliere la futura facoltà universitaria e diciamo che le mie preferenze oscilanno tra due scelte entrambe puntate verso ingegneria, la prima ingegneria elettronica, la seconda ingegneria gestionale dell’informazione in ogni caso ho già scelto la ma futura città che sarà Udine! Una sorta di ritorno alle origini xD

Annunci




Felice 2009!

1 01 2009

Auguri a tutti per un felice e prosperoso anno nuovo sperando che sia all’insegna della felicità e della gioia!

anno-nuovo

P.s. qua a Belluno ha nevicato la notte del giorno di Natale e a Capodanno meglio di così 😀





Samsung YP-Q1 su Linux

27 12 2008

samsung-yp-q1-1q

Per natale ho voluto regalare un nuovo lettore mp3 a mia morosa allora ho scelto di acquistare il sudetto lettore Samsung Yp-Q1, un lettore touch con uno schermo di 2,4” molto bello. Mia morosa ha un pc con windows xp come sistema operativo allora appena lo ha ricevuto ha acceso il pc collegato il lettore tramite il cavo usb al computer e a sorpresa sia io che lei abbiamo visto che il pc non montava il lettore, allora ha provato ad installare il software contenuto nel cd, chiamato “EmoDio”, il nome è tutto un programma xD, ma nemmeno questo programma riconosceva il lettore allora dopo svariati tentativi ho deciso di portarmi a casa il lettore e provarlo sulla mia cara Archlinux, connetto ed effetivamente vedo che nemmeno a me Thunar riconosce il lettore, però lsusb mi restituiva come risultato propriò una riga con l’id del dispositivo.

Allora ho iniziato ad effettuare qualche ricerca online e ho scoperto che il lettore utilizza un protocollo proprio, Mtp, che quindi collegandolo al pc non poteva essere montato come un normale dispositivo usb ma necessitava di apposite liberie. Sul repo di Arch ho trovato che la libreria libmtp in realtà era ancora ad una versione meno recente allora prima ho provato a compilare i sorgenti della libreria manualmente, alla versione 0.3.3, però il comando sudo mtp-detect non mi trovava ancora il lettore.

Cercando ancora mediante San Google ho scoperto che è stata da poco rilasciata una nuova versione di questa libreria per l’esattezza la 0.3.5 allora trovando su Aur il Pkgbuild:

# Contributor: Alessandro De Noia <alessandrodenoia AT yahoo DOT it>
pkgname=libmtp
pkgver=0.3.5
pkgrel=1
pkgdesc=”Implementation of Microsoft’s Media Transfer Protocol”
arch=(‘i686’ ‘x86_64’)
url=”http://libmtp.sourceforge.net&#8221;
license=(‘LGPL’)
depends=(‘libusb’)
provides=(‘libmtp’)
conflicts=(‘libmtp’)
options=(!libtool)
source=(http://downloads.sourceforge.net/libmtp/$pkgname-$pkgver.tar.gz)
md5sums=(‘f0f81936f26908456e2a21f61ae32dbb’)
build() {
cd “$srcdir/$pkgname-$pkgver”

./configure –prefix=/usr
make || return 1
make DESTDIR=”$pkgdir/” install
}

compilato e installato il nuovo pacchetto ora il comando sudo mtp-detect mi ha sorprendentemente riconosciuto il lettore connesso, allora ho provato gnomad2 programma necessario per il trasferimento dei file per i lettori con protocollo Mtp però avviandolo come utente normale ricevevo questo errore:

usb_claim_interface(): Operation not permitted
LIBMTP PANIC: Unable to initialize device

e quindi il programma non riconosceva il disposivito collegato, mentre sudo gnomad2 al contrario me lo rilevava e sono riuscito a trasferire i file dal pc al lettore. Intuito che fosse un problema di permessi mi sono messo alla ricerca e tramite il forum di Arch ho letto di un utente con un problema simile il quale per risolvere ha creato una Rules per Udev:

sudo nano /etc/udev/rules.d/libmtp.rules

e inserite queste righe:

SUBSYSTEM!=”usb_device”, ACTION!=”add”, GOTO=”libmtp_rules_end”

ATTRS{idVendor}==”04e8″, ATTRS{idProduct}==”5115″, SYMLINK+=”libmtp-%k”, MODE=”$

LABEL=”libmtp_rules_end”

dove come idVendor e idProduct dovete inserire il risultato della riga del vostro dipositivo ottenuto da lsusb.

Fatto questo basta riavviare la propria macchina e far partire gnomad2 come utente semplice, ora il programma riconoscerà il dispositivo, quindi potrete trasferire qualsiasi file vogliate dal vostro pc al vostro lettore.

N.B. Per gli utenti di Windows su Xp per collegarsi al lettore bisogna avere il Service Pack 2 o 3 e Windows Media Player 10/11 installato quindi aprire Wmp andare su Sincronizza e da lì gesitire il trasferimento dei file.





Buon Natale a Tutti!

25 12 2008

babbo_natale_vespa1

Buon  natale a tutti fratelli! Nonostante sia una giornata che passerà molto velocemente, come attesta l’immagine, Vi auguro il più sereno Natale a tutti Voi!

bimboflea1

Santa Claussss NOOO!!!! Tranquilli Babbo Natale vive sempre!





Registrare Streaming Radio e Conversione

10 12 2008

Ieri sera poichè alle 21.00 su RadioBelluno andavano in onda i Taumaturgi, due miei compagni di classe :D, e io sono dovuto uscire alle otto e mezza ho deciso di provare a registrare lo streaming radio, questo non è stato molto difficile infatti ho trovato che per registrare uno stream radio è sufficiente dare questo comando in un terminale:

mplayer -dumpstream -dumpfile rec.mp3 mms://link

il mio successivo problema è stato trovare il modo da avviare questo comando precisamente alle 9 e non mezz’ora prima allora furbamente ho riscoperto la funzione sleep, sinceramente non ci avevo pensato, quindi creato un semplicissimo script bash di una riga, con il comando sopra citato mi è bastato digitare questo comando nel terminale:

(sleep n°secondi; /path/script) &

esempio: (sleep 1500, /home/utente/.script.sh) &

fatto questo mi è partito tutto senza problemi e si è scaricato lo stream dump audio, ora il mio problema è stato nel trovare il modo di convertire questo file audio in un normale mp3 in quanto, essendo il download di uno stream,  la qualità non è delle migliori e inoltre non si può far avanzare il corso del file.

Allora grazie all’aiuto puntuale di due utenti del chan internazionale di archlinux (per la cronaca #archlinux su irc.freenode.net) sono riuscito a rimuovere dal file dump diciamo l’etichetta asf, della microsoft, e a convertirlo prima in un file wav e infine nell’mp3 desiderato. Ho seguito questi semplici passi:

mplayer -ao pcm -aofile audio.wav rec.mp3

mplayer -ao pcm:file=audio.wav rec.mp3

lame audio.wav filefinale.mp3

così facendo sono riuscito a convertire soltanto grazie alla imprescindibile shell lo stream scaricato dalla radio, ricordo che il file wav avrà dimensioni molto grandi, nel mio caso oltre 500 mega per circa un ora e mezza di registrazione audio 😀

P.s. pacchetti necessari sono solo mplyaer e lame 🙂

sudo pacman -Sy lame mplayer





Tasti multimediali in Pekwm

10 11 2008

Per gli utenti che come me possiedono una tastiera con tanto di tasti multimediali e non vogliono rinunciare al loro uso, voglio soddisfare in breve questo loro desiderio 😛 Allora innanzitutto se nella vostra Home non è presente il file .Xmodmap createlo quindi aprite un terminale e avviate xev quindi ora premete il tasto multimediali che volete settare quindi nel terminale vi appariranno una serie di comandi come questi:

KeyRelease event, serial 31, synthetic NO, window 0x2400001,
root 0x1a6, subw 0x0, time 7177017, (-1326,372), root:(112,394),
state 0x10, keycode 222 (keysym 0x0, NoSymbol), same_screen YES,
XLookupString gives 0 bytes:
XFilterEvent returns: False

vedete che nella terza riga dell’output c’è keycode numero questo dovete selezionarlo e copiarlo nel file .Xmodmap, quindi vi fate seguire il nome con cui intendete identificare questo tasto esempio F30, questo dovrà essere il file di xmodmap risultante:

keycode 176 = F25
keycode 174 = F26
keycode 160 = F27

come vedete è molto semplice configurare questo file, sono necessari pochissimi passaggi, infine per settare la scorciatoia del vostro De o Wm che utilizzate, per i De non credo debba essere eseguita questa configurazione di xmodmap dal momento che dovrebbe avvenire tutto in automatico; mentre per window manager come openbox o pekwm, il mio caso, dovete aprire il file in genere chiamato keys creare una nuova scrociatoia, per Pekwm questo un esempio:

KeyPress = “#176” {Actions = “Exec amixer -c 0 sset Master 1+ unmute cap &”}

molto semplice e intuitiva la configurazione, questo comando mi serve per alzare del 3% il volume di alsamixer utilizzando appunto il comando amixer attraverso il tasto multimediale della mia tastiera. Faccio notare che per Pekwm avevo avuto problemi nel fare funzionare queste scorciatoie in quanto con la nuova versione del window manager è necessario settare direttamente il keycode del tasto anzichè il nome identificativo del tasto, necessario al contrario in openbox, quindi basta aggiungere un # prima del keycode ed il gioco è fatto 😀

Ah dimenticavo non scordatevi di aggiungere nel file startup il comando xmodmap /home/utente/.Xmodmap & 😉

P.s. ho fatto una prova e ho visto che su Pekwm non è necessario incluedere il keycode in .Xmodmap, basta sapere il keycode del tasto e inserirlo direttamente nella scorciatoia desiderata 😀 Ottimo Pekwm sempre il migliore!





Desktop Pekwm

9 11 2008

Ecco dopo quasi due mesi di assenza il nuovo post 😀 Questo è il mio nuovo Desktop con sempre PekWm come unico windows manager, quindi nessun De (ho rimosso anche tutto gnome, diciamo che tengo solo per l’occorrenza se ne avessi bisogno Xfce4), in alto potete vedere conky con una configurazione alquanto semplice e sufficiente, l’orologio rosso in alto, l’applet del volume e degli ultimi pacchetti di Aur sono tre adesklets, precisamente in ordine adesklet-klock (che però non c’è in aur, la trovate sul sito ufficiale), adesklet-volume e adesklet-aurnotify.

In basso a sinistra come pager uso Ipager, mentre il pannello è Bmpanel con il tema transpy che si trova nel sito del progetto.

ScreenShot

ScreenShot